Festa del Corpus Domini: significato, quando è e cosa si festeggia - CARF
Seleccionar página
M.V.C.
14 Giu, 22

Blog

santo expeditus

Festa del Corpus Domini: significato, quando è e cosa si festeggia

Vediamo più da vicino l'origine e l'importanza della festa del Corpus Domini per la Chiesa cattolica.

Che cos'è il Corpus Domini?

Corpus Christi, in latino, Corpo di Cristoè una delle festività più importanti della Chiesa cattolica perché celebriamo la presenza di Cristo nell'Eucaristia. In questo giorno, i fedeli celebrano l'istituzione dell'Eucaristia, avvenuta il Giovedì Santo, durante l'Ultima Cena. Quando Gesù Cristo trasformò il pane e il vino nel suo corpo e nel suo sangue e invitò gli apostoli alla comunione con lui.

Proclamiamo e rafforziamo la nostra fede nella presenza di Gesù Cristo nel Santissimo Sacramento con l'adorazione pubblica. Per questo motivo le celebrazioni della festa del Corpus Domini prevedono processioni per le strade e i luoghi pubblici in cui, il il corpo di Cristoviene esposto e accompagnato da folle di fedeli.

Quando è il Corpus Domini?

Il Corpus Domini è una festa mobile della religione cattolica, inclusa nel calendario liturgico. Come tale, La festa del Corpus Domini si celebra sessanta giorni dopo la domenica di Pasqua. Si celebra il giovedì successivo alla solennità della Santissima Trinità, che ricorre la domenica successiva a quella in cui si celebra la festa. Pentecoste.

Così, la festa del Corpus Domini è il giovedì successivo alla nona domenica dopo il primo plenilunio di primavera nell'emisfero nord e di autunno nell'emisfero sud. Nel 2022, la Giornata del Corpus Domini si celebrerà giovedì 16 giugno.

Che cosa significa Corpus Christi?

San Josemaría Escrivá de Balaguer ci ricorda che Nella festa del Corpus Domini, noi cristiani meditiamo insieme sulla profondità dell'amore del Signore, che lo ha portato a rimanere nascosto sotto le specie sacramentali.

"Vorrei che prendeste in considerazione tutto questo, prendere coscienza della nostra missione di cristiani, volgere lo sguardo verso la Santa Eucaristia, verso Gesù che, presente in mezzo a noi, ci ha costituiti come sue membra.: vos estis corpus Christi et membra de membroSiete il corpo di Cristo e le membra sono unite ad altre membra. Il nostro Dio ha deciso di rimanere nel Tabernacolo per nutrirci.Gesù è il seminatore, il seme e il frutto della semina: il Pane della vita eterna. Gesù è contemporaneamente il seminatore, il seme e il frutto della semina: il Pane della vita eterna".

E continua "Questo miracolo continuamente rinnovato della Santa Eucaristia ha tutte le caratteristiche del modo di agire di Gesù.. Dio perfetto e uomo perfetto, Signore del cielo e della terra, si offre a noi per il nostro sostentamento nel modo più naturale e ordinario. Così ha aspettato il nostro amore per quasi duemila anni. È un tempo lungo e non è un tempo lungo: perché quando c'è amore, i giorni volano".

"Per me il Tabernacolo è sempre stato Betania, il luogo tranquillo e silenzioso dove si trova Cristo". Omelia sulla devozione al Santissimo Sacramento. 28 maggio 1964. 

San Josemaría. Festa del Corpus Domini

Origine del Corpus Domini

La celebrazione è emerso nel corso del XIII secolo. Nell'Abbazia di Cornillon, la priora, Santa Giuliana, aveva una grande devozione per il Santissimo Sacramento. Un giorno ottenne il permesso di organizzare una celebrazione speciale in suo onore, che presto si diffuse in tutta la Germania.

Così, La prima celebrazione del Corpus Domini ebbe luogo nel 1246 nella città di Liegi, nell'attuale Belgio.

Quasi 20 anni dopo, nel 1263. Nella città di Bolsena (Italia) è avvenuto il cosiddetto miracolo di Bolsena. Dove un sacerdote, che stava celebrando la Santa MessaMentre pronunciava le parole di consacrazione, il sangue cominciò a sgorgare dall'ostia.

Papa Urbano IV istituì la festa del Corpus Domini nel 1264 con la bolla Transitururs de hoc mundo.La chiesa doveva tenersi il giovedì dopo l'ottava di Pentecoste.

Ecco perché Il Corpus Domini non viene sempre celebrato lo stesso giorno. Il giorno della celebrazione è sempre stato il giovedì, ma dal 1990, quando questo giorno ha cessato di essere festivo, la festa è stata spostata alla domenica. Infatti, nonostante la solennità liturgica sia la domenica, diverse località celebrano la processione il giovedì.

Per una tale solennità San Tommaso d'Aquino fu incaricato di preparare i testi per l'Ufficio e la Santa Messa. del giorno, tra cui inni come il Pange Lingua (con il Tantum Ergo), il Panis angelicus o l'Adoro te devote.

In seguito, al Concilio di Vienne del 1311, papa Clemente V regolamentò la processione processionale all'interno dei templi. Papa Niccolò V che, nella festa del Corpus Domini del 1447, guidò la processione con il Santissimo Sacramento per le strade di Roma.

In seguito, il Concilio di Trento, che si tenne al 1551 viene approvato il decreto "Sul Santissimo Sacramento dell'Eucaristia".. In esso, si riconosce l'importanza di celebrare e venerare il Santissimo Sacramento dell'altare durante la festa del Corpus Domini..

cos'è il corpus christi - corpus christi - quando è il corpus christi - cosa significa corpus christi - corpus christi in Spagna - la festa del corpus christi - dove si celebra il corpus christi - quando è la festa del corpus christi?

"Allarghiamo i nostri cuori". Papa Francesco. Festa del Corpus Domini 2021

Le processioni del Corpus Domini

"Come celebrazione speciale di questa solennità è la processione nata dalla pietà della Chiesa; in essa il popolo cristiano, portando l'Eucaristia, percorre le strade con un rito solenne, con canti e preghiere, e dà così pubblica testimonianza di fede e pietà verso questo sacramento" canone 386 del Cerimoniale dei Vescovi.

Sebbene la bolla non menzionasse alcun corteo, la festa cominciò presto a essere coronata da una processione in cui l'ostia consacrata in un ostensorio veniva portata per le strade. Le prime processioni si sono tenute a Colonia (Germania), Parigi (Francia) e nelle città italiane di Genova, Milano e Roma. In Spagna, le processioni di Ponteareas e Toledo sono di interesse turistico internazionale.

La festa del Corpus Domini in Spagna

Nel nostro Paese, la celebrazione del Corpus Domini ha avuto e continua ad avere radici particolari. Numerose città la celebrano con solennità e alla processione con il Santissimo Sacramento si aggiungono le feste popolari che rendono questa festa un momento molto importante dell'anno. La processione conferisce una particolare solennità alle strade, che vengono decorate con balconi e tappeti di piante aromatiche; lungo il percorso della processione vengono eretti altari; persino le pareti delle cattedrali vengono ricoperte di arazzi.

Ad accompagnare il Santissimo Sacramento ci sono i membri del clero, i fedeli e i fratelli e le sorelle delle confraternite e delle associazioni, i membri dell'Adorazione notturna, i bambini che hanno ricevuto la prima Comunione in quell'anno e, insieme a tutti loro, le autorità civili e militari e persino le istituzioni accademiche.

In alcune città, come Siviglia o Guadix (Granada), saranno presenti anche le seises, un gruppo di bambini che danzano davanti al Santissimo Sacramento durante la processione.

Ancora una volta, l'arte popolare fa sentire la sua presenza attraverso molti elementi che circondano questa solennità, in particolare l'ostensorio. Questo pezzo, fatto d'oro, d'argento o di altro metallo nobile, serve per riporre il Santissimo Sacramento ed esporlo alla venerazione e all'adorazione dei fedeli. Molti di loro sono incorniciati in una teca o in un trono che ne facilita il trasporto in processione. Si tratta di elementi di grande valore artistico e materiale, tra cui spiccano quelli di Toledo, Cordoba, Siviglia e Baeza.

Bibliografia

OpusDei.org
Turismocastillalamancha.es
Diocesisdehuelva.es
Catedraldesantiago.es

I sacerdoti, il sorriso di Dio sulla terra

Date un volto alla vostra donazione. Aiutaci a formare sacerdoti diocesani e religiosi.

Articoli correlati